martedì 24 aprile 2012

E' finita la pacchia: ho un'adolescente in casa!



I segnali ci sono proprio tutti: ho una figlia adolescente!
E dire che io alla sua età ero ancora una gnugna (parola italianizzata dal piemontese che sta per "tonta")... la mia adolescenza non è cominciata fin dopo i quattordici! Ma non dicevano che le figlie seguono lo sviluppo che ha avuto la mamma? Beh, la mia primogenita no.
Però, al di là dei cambiamenti fisici, sono soprattutto il suo carattere e i suoi modi di fare che sono tipici di una ragazzina adolescente.
Ti accorgi che hai a che fare con un/un' adolescente quando:
  1. fino a ieri si faceva scegliere i vestiti da te e indossava qualsiasi cosa.  Oggi veste solo indumenti accuratamente selezionati da lei, anche se totalmente fuori stagione, tipo t-shirt a maniche corte a gennaio e maglioncino di lana a maggio! 
  2. fino a ieri non sapeva cosa fosse un "brand". Oggi parla solo di Abercrombie & Fitch e di All star.
  3. fino a ieri ti dava la mano durante le passeggiate. Ora tiene le distanze che non si sa mai...
  4. fino a ieri il massimo della tecnologia che conosceva erano i videogiochi. Oggi è una fan del cellulare e di tutte le apps ad esso connesse. (Piccolo aneddoto: un paio di giorni fa è scesa nel giardino sotto casa. Io le ho detto: quando vuoi tornare a casa, suona il citofono così ti apro la porta. E lei mi ha risposto: ma no mamma, ti telefono!) :-/
  5. fino a ieri parlava tantissimo, fino quasi a stordirti. Oggi si infila gli auricolari dell'ipod e scrive.
  6. fino a ieri amava andare al parco a giocare. Oggi, se andiamo al parco, si siede sulla panchina di fianco a me.
  7. fino a ieri potevi dirle qualsiasi cosa. Oggi prima di parlare devi spiegarle se sei seria, stai scherzando o la stai sgridando... 
  8. fino a ieri il suo umore era stabile... oggi è tutto un alternarsi di estrema felicità e musi lunghi.
  9. fino a ieri ti guardava e ti ascoltava come se fossi la sua unica "guida". Oggi mette in dubbio (quasi) tutto quello che fai e quello che dici.
  10. fino a ieri quando uscivamo con i nostri amici e i loro figli lei stava con i bambini. Oggi vuole stare in mezzo agli adulti.
Ecco, tutto questo rappresenta in pieno E.
Mi fa una certa impressione pensare che sia cresciuta così in fretta e mi sono trovata un po' impreparata a questo suo cambiamento.
Certo, so che è un passaggio naturale e anche io sono stata adolescente.
Però questa volta è diverso perchè io sto dall'altra parte. In una parte che non ho ancora imparato a gestire bene.




2 commenti:

  1. Ecco appunto, allora per ora mi accontento di lamentarmi della nanetta nei terrible twos, che poi a lamentarsi per le crisi adolescenziali ho tutti i prossimi 18 anni :-)

    RispondiElimina
  2. Ma dai??? Davvero? Non pensavo........;-)))))

    RispondiElimina