mercoledì 13 giugno 2012

Good-bye Italy!

Oggi è finita la scuola.

"Amica mia, mi mancherai tanto. Spero che a Londra troverai amici leali e sinceri. Sei sempre stata una buona amica. Mi mancherai."

"C. mi mancherai un sacco, ti penserò sempre, sei la mia migliore amica, ti voglio tanto bene!"

"Mi dispiace che te ne vai e quest'oggi sia l'ultimo giorno che ti vedo. Spero che tu nella nuova scuola troverai nuovi amici e ti diverta come ti divertivi con noi. L'importante è che tu sia felice. Ti voglio bene, mi mancherai"

Questi sono tre dei 23 biglietti che C. ha ricevuto dai suoi compagni di scuola... tutti così, teneri e pieni di affetto (vero) nei suoi confronti. Scritti in classe. Scritti da bambini di otto anni. Come si fa a non commuoversi?

Per E. invece c'è una festa a sorpresa che l'aspetta nel pomeriggio. Organizzata dalle sue compagne...

Siamo alla fase dei saluti.
E' il momento più duro, quello più sofferto.
Tante sono le persone a cui vogliamo bene che lasciamo qui.... e non c'è niente da fare, il magone c'è!



4 commenti:

  1. forza e coraggio....
    è curioso come torino sia il punto di partenza di così tante expat bloggers no? (io sono di dna e nascita toscana ma avendo vissuto a orino dai 2 ai 25 anni la considero la mia amatissima città)

    RispondiElimina
  2. La prima volta che sono partita m trascinavo il mio laptop pesantissimo all'aereoporto mentre piangevo senza sosta. L'addio non e' un vero addio, prima o poi si torna sempre. Nel frattempo Londra vi aspetta piena di entusiasmanti novita' ed esperienze indimenticabili!!!!

    RispondiElimina
  3. Splendidi questi bigliettini! Mia figlia quando siamo partiti per Asmara ha portato con sé un pupazzetto che le avevano regalato i compagni di classe. Che ricordo!

    RispondiElimina
  4. ... cooooome ti capisco ! E' un momento (inevitabilmente) durissimo per quanto uno possa essere contento della sua scelta !

    RispondiElimina