martedì 26 giugno 2012

Il paese dei bambini

In Britannia si ha subito l'impressione che ci siano molti bambini. Molti più che in Italia, almeno.
Sarà perchè i passeggini e le carrozzine qui sono giganteschi, perchè normalmente contengono almeno due pargoli, anche se non della stessa età...
Comunque l'impressione è questa: c'è un bel panorama di pancioni e di mamme con nani al seguito.
Al mio primo giro in terra straniera (leggasi dodici anni fa, quando nacque E.) era già così... e, anche se ancora inesperta come mamma, avevo notato che le abitudini inglesi in fatto di "motherhood" sono piuttosto diverse da quelle italiane, direi alquanto bizzarre.
Vabbè i bambini sono sempre poco vestiti, e questo non fa testo, dato che siamo al nord e che loro sono temprati fin dalla nascita al freddo e al loro clima.
Sono anche sempre scalzi OVUNQUE: in passeggino, in casa, per strada, nei negozi, al parco, sull'erba, nella terra, nel fango.... spesso questa abitudine la mantengono anche da adulti.... 
L. ad esempio dice che al lavoro è normale che i suoi colleghi girino per l'ufficio scalzi.
Per strada spesso si vedono adulti (soprattutto donne) che camminano senza scarpe e senza calze! Oggi una mamma incinta al parco, l'altro giorno una ragazza per strada... E. e C. avevano gli occhi fuori dalle orbite quando le hanno viste!
Ma la cosa più bizzarra a cui oggi, dopo svariati anni, ho ri-assistito è stata la seguente:
ci trovavamo in una piazza pedonale al centro di una zona di shopping, corredata di caffè e locali di ristorazione, bancarelle di frutta e verdura e un considerevole via-vai. Al centro di questa piazza le fontane. Avete presente quelle con i getti che escono da terra, a sprazzi? Ecco, proprio quelle.
Temperatura esterna: non più di 20 gradi. Cielo nuvoloso e venticello, cioè, noi tre (io e le bimbe) avevamo il golfino....
Ebbene queste fontane erano piene di nani treenni o al massimo quattrenni in mutande (e basta!) che scorrazzavano e giocavano felici, contenti e soprattutto FRADICI. E le mamme? Erano lì attorno, sedute per terra, anche loro rigorosamente a piedi nudi, un po' bagnaticce ma soprattutto tranquille e beate! 
Paese che vai usanza che trovi....sicuramente da questo punto di vista mi sento mooolto italiana!!!




2 commenti:

  1. All'asilo di mia figlia se la temperatura supera in18 gradi, li bagnano n giardino con l'acqua a spruzzo a 'mo di pioggia...e che fai?? Non la mandi all'asilo? Ti resta solo da pregare che non le venga la polmonite...ma x ora pare reggere.l

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah beh, allora è proprio una cosa radicata, della serie o "soccombono" o "sopravvivono"... di sicuro se l'avessi fatto fare io alle mie figlie come minimo febbrone e mal di gola. Eh eh

      Elimina