venerdì 27 luglio 2012

Olympics & Holidays

Holidays here we come!

ehm, la destinazione non sarà proprio come questa, ma la fantasia non ha limiti...
A presto dunque!

E non perdetevi                             


le Olimpiadi!!!
Stasera ci sarà l'inaugurazione e da domani si comincia!
Anche se ci troviamo nella città giusta, purtroppo non abbiamo potuto assistere a nessun evento pre-olimpico perchè troppo presi dal nostro insediamento, dal trasloco e da tutto quello che ne è conseguito. 
Stamattina la torcia olimpica è passata anche da qui, ma l'abbiamo scoperto un po' troppo tardi!
Stasera seguiremo la parata seduti comodamente sul divano davanti alla tivù. E poi alla fine di questo weekend partiremo.
L'unico evento che riusciremo a intravedere sarà il ciclismo, che domani mattina passerà quasi di fianco a casa nostra.
E' un po' un peccato, però.... va benissimo così!




mercoledì 25 luglio 2012

L'estate è tempo di premi...

E' scoppiata l'estate!
Ci ha messo un po', dato che siamo a fine luglio, ma da due giorni si respira anche qui un'aria calda e profumata di sole, il cielo è terso e di un blu meraviglioso, la temperatura è finalmente quella estiva ed è bellissimo!
Abbiamo potuto godere del nostro piccolo giardino, mangiare fuori, stare in pantaloncini corti e a piedi nudi... mentre scrivo le bambine sono fuori in costume da bagno!
E' la nostra ultima settimana prima delle nostre stra-meritate (me lo dico da sola...) vacanze in Italia e cosa ho trovato? Non uno, ma ben due premi per me! 
Tra l'altro i miei PRIMI premi: Premio Blog Versatile e Red Carpet.
Ringrazio subito la 'premiatrice', Paola, che tra i tanti ha scelto il mio blog. Grazie di cuore!!!
Il primo premio prevede che io elenchi 7 cose su di me.
E dunque:
1. Sono una 'pianificatrice': mi piace raccogliere informazioni, organizzare, programmare, sapere cosa e come fare. Anche se poi capitano sempre i 'fuori programma'...
2. Sono una 'sportiva in testa' ma 'pigra in corpo': mi piacciono gli sport (non tutti eh!), mi piacerebbe praticarne uno con regolarità ma.... sono incostante e soprattutto c'è sempre qualcosa di più prioritario che non mi permette di dedicarmici in modo serio.
3. Mi piace viaggiare. Vedere, scoprire, visitare luoghi nuovi. Lontani e vicini, chè spesso siamo circondati da cose belle e non ce ne accorgiamo!
4. Mi piace l'acqua, il mare, la sabbia.... per me estate è decisamente MARE!
5. Amo le lingue, ne conosco bene tre ma non mi dispiacerebbe alzare il tiro!
6. Odio le persone false. Per contro sono sempre per la sincerità. Costi quel che costi.
7. Mi piace cucinare e ... mangiare!

Ed ora passiamo al secondo premio, che prevede di rispondere a sedici domande. SEDICI?!?!?!


1. Qual è l’ultimo acquisto fatto?  Una borsa estiva in saldo da 'Accessorize'.
2. Quale sarà il tuo “must/have”primavera estate?  Un bel paio di ballerine sempre a portata di mano.
3. Unghie lunghe o corte?  Corte
4. Rossetto o gloss?  Gloss
5. Stivali o sandali?  Entrambi, ma dipende dove, come e quando!
6. Abbronzatura si o no?  Si, con moderazione (che tanto io non mi abbronzo mica tanto...)
7. Profumo o acqua profumata?  Niente, un buon bagnoschiuma profumato.
8. Hai fatto programmi per l’estate?  siiii, mare in Italì!
9. Occhi o labbra in primo piano?  Occhi
10. Terra o blush?  Nessuno dei due
11. Palestra o dolce far niente?  Un po' di tutto, se solo riuscissi a conciliare questo 'tutto'!
12. short o mini?  Entrambi, short non troppo 'short' e mini non troppo 'mini'
13. Capelli lisci o ricci?  Lisci!
14. Il tuo colore per l’estate?  Bianco, nero e blu
15. Giornata al mare o in montagna?  Mare!
16. Fondotinta d’Estate?  No!!!

E per concludere, il task prevedeva di indicare 15 blog che mi piacciono.... io ne ho trovati dieci. Basteranno??? Pochi ma buoni, a mio parere.

10. http://congedoparentale.blogspot.co.uk/ (qui il blogger è un uomo... non so come farà a rispondere alle domande del 'Red Carpet' :-D )

Ragazzi, passo il turno e i premi e vi auguro.... BUONE VACANZE!!!

venerdì 20 luglio 2012

Fine della scuola AKA vacanze!



Oggi, 20 luglio, è finita anche qui la scuola.
Ad aspettare C. all'uscita è venuta A., una sua amica ed ex-compagna di classe italiana. C. era all'oscuro di tutto ed è rimasta senza parole!!!
A. si fermerà da noi per il weekend ed è da questo pomeriggio che le due stanno 'trafficando' e giocando senza sosta. Finalmente C. è libera di esprimersi al massimo nella sua lingua!
Per lunedì abbiamo organizzato l'invito della prima amichetta inglese: sono curiosa di vedere come interagiranno...
E. invece non se la sta passando proprio benissimo... non ha avuto la stessa fortuna di C. (perchè andare subito a scuola è stata proprio una fortuna e adesso ne sono più che certa!) e non ha potuto conoscere nessun coetaneo! A dirla tutta è ancora in lista di attesa per la scuola che preferiremmo...
Restiamo con le dita incrociate!
Nel frattempo fra una settimana lasciamo la piovosa Britannia per tornare un po' nella nostra assolata Italì.
QUATTRO SETTIMANE di mare, di famiglia (quella estesa intendo), di buon cibo, di sole, di amici e soprattutto di RELAX.
Ah, non vedo l'ora!

ps: Indovina indovinello: chi riconosce il luogo della foto???

martedì 17 luglio 2012

A little update

Solo per dirvi che da sabato scorso ci siamo trasferiti nella nostra nuova casa!
Siamo stati, siamo e saremo ancora per un po' impegnati a disimballare, sistemare, pulire, riordinare, montare, appendere... insomma a trovare uno spazio per tutte le nostre cose che sono arrivate giovedì direttamente dall'Italia.
Non è facile ma siamo sulla buona strada.
A presto!
A.

mercoledì 11 luglio 2012

C.'s first school trip

A breath of fresh air in the capital
WETLAND CENTRE, BARNES (LONDON)

C. ha partecipato alla sua prima gita inglese. Ed io con lei, in veste di accompagnatrice della classe.
E sì perchè mentre in Italia l'aiuto 'volontario' da parte dei genitori degli alunni non è consentito (anche se penso sarebbe apprezzato dalle maestre) qui è invece molto diffuso e richiesto.


La gita era per la sola classe di C., un totale di 28 bambini, e gli accompagnatori erano ben 9: la maestra di C., due mamme (una ero io ;-)), una maestra di sostegno, quattro persone che lavorano continuativamente nella scuola (come aiuto-insegnanti e con altre funzioni, fra cui quella di 'first aid') e uno stagista. Fra questi parecchi sono volontari, prestano cioè il loro servizio, molto spesso qualificato, gratuitamente.
Trovo bellissima questa cosa, per diversi aspetti: intanto perchè i bambini ne traggono un gran beneficio, in quanto sono molto più seguiti, dato che il rapporto educatore-bambino risulta essere maggiore. Inoltre le persone che vi si dedicano lo fanno sicuramente per 'passione' e questo oggi l'ho proprio percepito.

Ducklings at WWT London Wetland Centre - Laurence Arnold

Particolare stravagante: per la gita, la cui location era a una trentina di minuti d'auto dalla scuola, erano previsti dei minibuses, e fin qui niente di strano. Indovinate da chi erano guidati?
Direttamente dalla maestra e dagli altri educatori!!!
E la nostra teacher era anche una speed driver...


Particolare banale, ma nemmeno troppo: il tempo è stato orrendo come nelle ultime settimane, praticamente da quando siamo qui. Siamo partiti con uno sprazzo di sole, che ci faceva ben sperare, poi pioggia, poi di nuovo sole, pioggia, sole, pioggia, sole, come in un loop. In buona sostanza siamo arrivate a casa fradicie. E dire che avevamo k-way e ombrello...


venerdì 6 luglio 2012

Work in progress...



L'avete vista la foto, no?
Sì, questa qui.
Quella è la chiave 'magica' della nostra nuova casa.
Peccato che la magia sia svanita subito, quando ci siamo resi conto della quantità di 'redecorating' da fare! Non che non fossimo preparati eh, ma effettivamente avevamo calcolato qualche lavoretto in meno... tocca considerare che io avevo visto la casa una volta soltanto (a febbraio!) e che L. (che invece l'aveva vista qualche volta in più) è un ottimista per natura. Purtroppo.
Proprio a causa del suo ottimismo, L. ieri, dopo aver dato una rapida occhiata alle cose da fare e alle nostre tempistiche abbastanza poco elastiche, ha esordito con "Lo facciamo noi! Cosa ci vuole..."
Piccolo particolare, agli occhi di L., 'insignificante': lui in questi giorni LAVORA. E non da casa (che non sarebbe ugualmente una valida scusa) ma nel suo ufficio, a 50 minuti da casa nostra!
Per fortuna il suo esordio serale da sofartuttopurel'imbianchino gli ha fatto cambiare idea e così stamattina tale Jimmy ha preso in mano la situazione e da domani comincia.
Sono comunque rimaste fuori dall'incarico di Jimmy una serie di cose, fra cui le porte delle varie stanze e i termosifoni (per fortuna solo qualcuno di quelli...).
Così oggi di porte ne ho dipinte due. Nel frattempo E. (poveretta...) carteggiava il primo termosifone.
E quando ti sobbarchi certi lavori capisci perchè c'è qualcuno che di quel mestiere ci campa! 
Comunque. 
Intanto C. ha terminato la sua prima settimana di scuola qui. Giorno dopo giorno fa progressi, conosce i suoi nuovi compagni e inizia ad ambientarsi.
E io mi sono 'vinta' la prima gita scolastica inglese: la prossima settimana si va a visitare un parco nelle terre... paludose!
Ma sì dai, con i 16 gradi scarsi degli ultimi giorni e la pioggia quasi quotidiana, quale luogo migliore?!?!?
Intanto abbiamo anche conosciuto qualche famigliola locale (per lo più mamme di compagni di C.) e le famiglie dei nostri vicini di casa!
Beh insomma è tutto un work in progress, state sintonizzati che qui le novità non mancano!


giovedì 5 luglio 2012

Home

We have got the keys!

I like Treasure Hunts!!!

presentami-un-blog-caccia-tesoro-2012

Eccomi qua, pronta ad aderire all'invito di mammafelice e quindi a presentare il mio blog!
In realtà avevo già spiegato qui le motivazioni che mi hanno spinto a scrivere un blog....
Comunque. Qui di seguito trovate una scheda molto più dettagliata! :-)

CARTA D'IDENTITA': sono A., 36 anni, torinese di nascita e londinese d'adozione per... ben due volte! Moglie di L. da tredici anni e mamma di E. e C., rispettivamente di dodici e otto anni. Sono sempre stata una 'mamma lavoratrice', almeno fino all'ultimo trasferimento in Britannia (recentissimo!) che mi ha fatto prendere la decisione di fare la mamma a tempo pieno e aiutare le mie figliole ad inserirsi e ad ambientarsi. Poi si vedrà... sto 'studiando' (letteralmente eh...) per diventare una brava traduttrice. Forse, un giorno, speriamo non troppo lontano...

NOME DEL BLOG E OBIETTIVI: "Pomodori verdi in London" è nato con l'intenzione di raccontare le avventure della nostra famiglia da quando è stata presa la fatidica decisione di cambiare città. E con lei tutto il resto: lavoro, casa, amici, scuole, lingua... insomma VITA! Si è parlato e si parla di preparativi, stati d'animo, progetti, aspettative, ma anche di luoghi da vedere e visitare e poi di noi quattro: A. L. E. C.
Racconto per me, per 'fissare' le mie emozioni da qualche parte e poter un giorno rileggere con un sorriso quel che pensavo... e far leggere alle mie bimbe la nostra storia.
Racconto per le persone che ci conoscono, gli amici lasciati, per mantenere un 'collegamento' con loro.
Racconto anche per chi non ci conosce, per chi come noi sta affrontando o pensando di affrontare un trasferimento all'estero, o per chi è già un Expat: chissà che possano nascere nuove amicizie e che ci si possa scambiare qualche consiglio!

UN BUON MOTIVO PER SEGUIRMI: Questa è una domandona... sicuramente il 'tema' del mio blog è interessante: una famiglia che riparte da zero e si rimette in gioco in un altro paese... inoltre si parla di Londra, la capitale più trendy d'Europa! Che dire, passate di qua e poi... valutate voi!

DUE POST CHE VALE LA PENA DI LEGGERE: 
Londra odi et amo perchè in qualche modo è cominciato tutto da lì...
Il trasferimento visto con gli occhi di un, no di due bambine perchè fa capire quali possono essere le reazioni dei bambini di fronte a scelte così importanti.
Aggiungo Londra non è solo... che dà un'idea su dove siamo finiti!

COME SEGUIRMI: visitando il mio blog http://pomodoriverdiinlondon.blogspot.it/
Volendo potete anche ricevere i miei post tramite email (basta inserire il vostro indirizzo email nella homepage del blog, sotto la dicitura 'Follow by email' e il gioco è fatto!)
altrimenti mi trovate anche su twitter sotto il nome 'PomodoriVerdiLondon'.
Per contattarmi potete scrivere a pomodoriverdilondon@gmail.com



martedì 3 luglio 2012

C.'s first school day in London

Ieri C. ha cominciato la scuola. Il 2 LUGLIO.
Sarebbe meglio dire che ha ri-cominciato, dato che appena un paio di settimane orsono aveva finito l'anno scolastico in Italia...
Comunque è andata.
Indossata l'uniforme estiva (come si vede nella foto a fianco) ha varcato la soglia della nuova scuola e, facendosi tanto coraggio, si è 'proiettata' nella sua nuova dimensione di 'alunna' che non capisceancoraniente ma che fra qualche settimana/mese avrà un britishaccent che altro che  corsi allo Shenker o al British Insitute!
Ho conosciuto la sua maestra, Mrs X, tipica signora inglese cicciottella, caschetto di capelli biondi liscissimi schiacciati sulla testa, due occhi piccoli e azzurri e pelle biaaaaaaaaaanchissima.
Mrs X è stata molto carina, ha preso 'in consegna' C. e mi ha tranquillizzato molto per quel che riguarda l'inserimento e soprattutto il problema linguistico. Tra l'altro, una delle cose che mi hanno colpito (in senso positivo) è che qui ciascuna classe ha una maestra unica che insegna tutte le materie, più una maestra di 'supporto' che è sempre presente, in tutte le ore scolastiche, e che aiuta i bambini in difficoltà o più indietro degli altri. Quindi una co-presenza continuativa che consente alla classe di andare avanti sul programma senza intoppi e allo stesso tempo garantisce a tutti di colmare le proprie lacune a scuola.
C. è stata accolta molto bene in classe: nonostante il poco dialogo, le sue compagne le hanno scritto dei bigliettini di benvenuto e alcune di loro le hanno anche fatto dei piccoli 'regali', come una pennina-evidenziatore e degli stickers colorati. Piccole cose che l'hanno fatta sentire 'parte del gruppo'.
Ci sono stati solo un paio di momenti critici.
Il primo è stata la pausa-pranzo: qui si può scegliere se far mangiare i bambini alla mensa scolastica (preparata a scuola eh) oppure se fornire loro il packed-lunch (pranzo al sacco, non riscaldabile). Delle due possibilità avevo optato per la prima, pensando che un piatto caldo, preparato al momento, fosse meglio di un piatto freddo o di qualche sandwich.
Come mi sbagliavo....
C. non ha mangiato praticamente nulla, perchè a suo dire il pollo che le hanno servito era speziato e poi le verdure (che normalmente non sono già il suo forte) erano 'strane'!
Va da sè che oggi abbiamo cominciato con il packed-lunch.
La seconda nota dolente invece è stata la lezione di francese! E già, qui la seconda lingua è questa...
Per lo studio del francese anche la maestra cambia, e ce n'è una MADRELINGUA. L'unico piccolo, insignificante problema è che la lezione viene condotta in inglese, e che C. al momento non sa nemmeno una delle due lingue!!!
Tirando le somme direi che il bilancio del primo giorno è stato positivo.
Certo la strada è ancora lunga...