mercoledì 3 ottobre 2012

Grandparents

Oggi arrivano i nonni.
Ieri mia mamma, incerta su quali indumenti portarsi, mi chiedeva - Che tempo fa lì?
La mia risposta, molto esauriente, è stata - Boh, solenuvolapioggia mamma, portati un po' di tutto!
Perchè qui è così, tendenzialmente prevalentemente brutto, con sprazzi fulminei di sole ma soprattutto con le cosiddette showers che si presentano anche più volte al giorno.
E va beh, in parte ci siamo già abituati.
I nonni si fermeranno da noi una settimana e le bambine non stanno più nella pelle!
Non vedono l'ora di far vedere loro dove abitiamo, quali sono i nostri nuovi luoghi, le scuole, il parco, la nostra nuova realtà.
E' passato un mese dall'inizio delle loro scuole e, con mia sorpresa, l'andamento delle cose ha subito non pochi cambiamenti.
Dal punto di vista strettamente accademico devo dire che E. non ha avuto alcun problema di inserimento: il suo livello era molto buono e se la sta cavando proprio bene. La situazione purtroppo è abbastanza diversa per C. perchè lei ha praticamente saltato un anno di scuola e quindi, oltre al problema del linguaggio, si è trovata indietro nel programma di tutte le altre materie. Questa cosa ci preoccupa abbastanza e stiamo documentandoci per fare in modo che si riesca ad allinare il più presto possibile!
Invece dal punto di vista emotivo, C. sembra essersi rasserenata molto: è felice di andare a scuola, si trova bene con i compagni, insomma sembra migliorare di giorno in giorno.
Non posso dire la stessa cosa di E., che sì ha fatto (non senza difficoltà) qualche amicizia ma che si sente frustrata perchè non riesce ad inserirsi come vorrebbe nella classe. Ecco, questa proprio non me l'aspettavo... lei che è ed è sempre stata socievolissima, piena di amicizie, benvoluta da tutti qui non riesce ad instaurare dei nuovi rapporti?!?! E' vero che il linguaggio frena, che il fatto di arrivare dall'estero e doversi inserire in gruppi già precostituiti non è facile, però sono rimasta spiacevolmente stupita. Sarà anche l'età, certo è che a dodici anni le ragazzine possono essere davvero spietate.
Un primo mese quindi di alti e bassi, di inaspettati successi e di prime frustrazioni, ma fa parte del gioco e prima ci si abitua meglio è.
Ora però ci concentriamo su questa settimana di famiglia, che arrivano i rinforzi!

5 commenti:

  1. Complimenti alle due figliole per gli sforzi che stanno compiendo nel lungo cammino dell'integrazione in un ambiente non sempre facile! Finora sono state davvero bravissime. E benvenuti ai nonni che sicuramente sapranno spronare, confortare e coccolare (all'occorrenza).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura, ce la stanno mettendo tutta... anche a farsi coccolare! ;-)

      Elimina
  2. oh come ti capisco...domani arrivano i miei, praticamente sento la musichetta di quand nei film arriva la cavalleria!

    RispondiElimina
  3. oh quanto ti capisco, domani arrivano qui i miei e praticamente sento la musichetta di quando nei film arriva la cavalleria!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) sì è stata una bella settimana ed è volata in un attimo!

      Elimina