giovedì 25 ottobre 2012

Half term break & Fireworks Night

Sta finendo l'ultima settimana prima dell'half term break, ergo next week le bimbe sono in vacanza. E non vi dico dove andiamo... indovina indovinello???
In questi giorni sono stati fissati i colloqui con gli insegnanti: il turno di C. è andato, oggi ci aspetta il secondo round, quello con gli ennemila insegnanti di E.!
Infatti andiamo in due, sia io che L., così forse riusciremo a gestire l'impresa.
Ieri C. ha cominciato un corso di nuoto con la scuola: 6 settimane, quindi 6 lezioni, alla piscina locale, al posto dell'ora di ginnastica. Bellissima idea, lei ne era entusiasta. Io un po' meno, dopo averla vista all'uscita da scuola, con tutti i capelli ancora bagnati! Eh sì, perchè le scolaresche usano uno spogliatoio diverso dagli utenti abituali della piscina: non ci sono docce ma nemmeno asciugacapelli! Quindi i bambini, una volta terminata la lezione, si sono asciugati come potevano, rivestiti e rientrati a scuola. Grande! Vivessimo in California potrebbe essere anche una cosa pratica, ma qui?! Le lezioni sono cominciate ieri e finiranno a dicembre: magari è un sistema per temprarli... o per farli fuori!!!
Comunque in realtà volevo raccontare tutta un'altra cosa...
La settimana dopo l'half term break, dopo Halloween, i Santi e tutto il resto, molte scuole (inclusa quella di C.) organizzano una festa serale, con i fuochi d'artificio! Anzi si chiama proprio 'Fireworks Night' o 'Bonfire Nignt' (la notte del falò)
Perchè mai?
E' una ricorrenza, una sorta di festa tradizionale che però affonda le sue radici nella storia.
Infatti pare che il 5 novembre del 1605, un gruppo di cospiratori cattolici, guidati da un certo Guy Fawkes (la festa si chiama anche Guy Fawkes Night, of course), tentarono di assassinare il re (Giacomo I d'Inghilterra) assieme a tutti i componenti del Parlamento inglese. Il piano era quello di far esplodere la camera dei Lord, in modo da uccidere il re ed il suo governo. The gunpowder plot (la congiura delle polveri) però fallì miseramente perchè il complotto venne svelato da una misteriosa lettera che arrivò, non si sa bene come, direttamente nelle mani del re. Ovviamente i cospiratori non fecero una bella fine...
Da allora ogni anno a novembre (non rigorosamente il 5 però) è tradizione ricordare questo avvenimento  facendo appunto dei fuochi artificiali. Di solito queste feste vengono organizzate nelle scuole.
Ecco quindi il nostro invito:

E il nostro biglietto d'ingresso:


La serata prevede anche un barbecue servito con del vin brulé, altresì detto mulled wine.
Carino eh? Proprio vero che non si finisce mai d'imparare!



Nessun commento:

Posta un commento