mercoledì 7 novembre 2012

Pensieri di corsa



Ho deciso, in barba al poco tempo e a tutti gli impegni che ho, di cominciare a dedicarmi un pochino di più a me stessa. Come? Ri-cominciando a fare un po' di sport.
Così stamattina, dopo aver portato C. a scuola, mi sono cambiata e sono partita per una corsetta. La prima dopo più di un anno (o forse due?).
Premessa: correre non mi piace. Lo trovo noioso, faticoso, e poi non ho fiato a sufficienza (soffro di rinite allergica,  asma allergico... tutte scuse? Forse.).
Però i vantaggi della corsa sono davvero tanti: è gratis, si può fare quando si vuole, non servono iscrizioni, orari e (in teoria) dovrebbe fare bene!
Emerge solo un piccolo problema: il tempo metereologico... se piove, se tira un'aria che ti porta via o se c'è il gelo (tipo ieri), non dev'essere proprio piacevole.... e Londra in questo non aiuta!
Però qui corrono tutti: a parte L. che corre seriamente da diversi anni ormai, dove ti giri vedi dei runners, al mattino davanti a scuola molte mamme arrivano già bardate per la loro corsetta mattutina, quindi mi sono detta 'Perchè no?'
Naturalmente dopo anni di dolce far nulla o quasi, non potevo immaginare di partire e correre per 45 minuti senza ritrovarmi svenuta dopo i primi 500 metri, così sono ricorsa al famoso metodo di Albanesi.
Non lo conoscete??? Ma sì, Albanesi è quel pazzo fanatico salutista che si occupa di benessere, inteso come il giusto abbinamento tra l'attività fisica e una sana alimentazione. E fin qui... peccato che i suoi concetti di 'giusto' grado di attività fisica e di 'peso forma' siano un po' estremi...
Però il suo metodo pare sia valido e sono molto famosi i testi che ha scritto sulla pratica della corsa: come cominciare, quale allenamento seguire, come migliorare, come recuperare, eccetera.
Così stamattina ho cominciato: 45 minuti di ripetute (corsa alternata a camminata) per un totale di 5 chilometri.
E' andata bene, ma ho paura che non durerà molto.
Quello che mi manca (a parte il fiato, la voglia, gli stimoli...) è la costanza.
Domani invece mi aspetta la lezione di prova di zumba! E per quella non mi manca nulla.... :)

DA OGGI TROVATE LA PAGINA DI POMODORI VERDI IN LONDON ANCHE SU FB! 

2 commenti:

  1. cit."Quello che mi manca (a parte il fiato, la voglia, gli stimoli...) è la costanza."
    E' per questo che uno paga la palestra, con gli orari :D
    Io quest'anno ho pagato già fino a maggio 2013... non ho scampo! :O

    RispondiElimina